Anagrafe Canina

La Legge Regionale 19/7/2004 n. 18 ha istituito l’identificazione elettronica degli animali d’affezione e relativa banca dati informatizzata regionale, modificando l’obbligo già vigente di identificare gli animali.

Infatti, dal 5 novembre 2004 è cessato definitivamente il tatuaggio per i cani, sostituito dall’applicazione di un microchip mediante una semplice ed innocua iniezione sottocutanea effettuata dal veterinario dell’A.S.L. o da un veterinario libero professionista autorizzato.

I cuccioli, prima di essere ceduti, e comunque entro 60 giorni dalla nascita, devono essere identificati con il microchip.

I proprietari di cani potranno rivolgersi al Servizio Veterinario dell’A.S.L. con pagamento di una tariffa prestabilita a titolo di rimborso spese, prenotandosi ai seguenti numeri:

– Distretto di CIRIÈ TEL. 0123/300328
– Distretto di LANZO TEL. 0123/28671
– Distretto di VENARIA TEL. 011/4520476 – 011/4525620

L’identificazione prevede la registrazione delle generalità del proprietario, della sede di detenzione e dell’eventuale detentore del cane, il segnalamento dell’animale e la contestuale applicazione del microchip. Tali dati verranno raccolti in apposita scheda di identificazione, di cui viene rilasciata copia al proprietario del cane.
La legge prevede inoltre precise sanzioni amministrative a carico dei proprietari o detentori di cani, in caso di inosservanza degli obblighi in essa previsti.
In caso di smarrimento di un cane è sempre necessario sporgere denuncia alla Polizia Locale, cui compete anche di vigilare attentamente sulla corretta attuazione dell’anagrafe canina e di attivare il servizio pubblico di cattura di cani vaganti o randagi.
L’ufficio comunale che già si occupava dell’anagrafe canina, continuerà a registrare le nuove identificazioni e tutte le variazioni relative ai cani esistenti sul territorio comunale, a seguito di apposite comunicazioni fornite dal Servizio Veterinario dell’A.S.L.

Ultimo aggiornamento

15 Febbraio 2022, 10:08